Monte Pavione, via Normale

Il Monte Pavione è una montagna di 2.334 mt, la montagna più alta delle Vette Feltrine. Il notevole dislivello la rendono una meta impegnativa ma anche molto remunerativa

Sintesi del percorso: Passo Croce D’Aune – rifugio Dal Piaz (per 801) – Cima Pavione (per 817)

In auto: da Feltre si prosegue per Pedavena e Passo Croce D’Aune

gruppo Alpi FeltrinedifficoltàEEdislivello1455 mt tempo2h a rif. Dal Piaz + 1h.30 alla cimaappoggiorif. Dal Piaz cartografiatabacco 023data21/10/04

1 – Il sentiero 801 per il rifugio Dal Piaz, partendo dal passo Croce D’Aune, risale per bosco per circa un’ora. Si arriva quindi ad un piccolo prato, da dove comincia a vedersi il rifugio, per poi riallacciarsi ad una strada sterrata usata dal rifugio

2 – Appena arriviamo al rifugio si è alzata la nebbia da valle e vediamo solo fino a pochi metri. Alla piccola forcella qualche metro più in alto le condizioni cominciano però a cambiare. Si segue l’indicazione che dice Pavione 1,5h (sentiero 817) che porta su di una collina erbosa da dove si prosegue in cresta. Le nuvole rimangono basse e, sembra impossibile, le stiamo superando!

3 – Ci guardiamo intorno ed ecco il mare di nuvole. Verso la pianura una distesa con molti cumoli e il rifugio a confine tra nuvole e sereno. A ovest spunta una cima e curiosi di vedere a nord accelleriamo il passo

4 – Si prosegue sulla cresta con, purtroppo, discese e risalite. Sulla collinetta prima della cima usciamo un attimo dal sentiero e ammiriamo le vette a nord-est spuntare dal nulla. Nella foto, di fronte a noi si ergono le Pale offrendoci una panoramica completa sul gruppo più (a destra nella foto) il gruppo del Civetta-Moiazza

5 – L’ultima salita per la cima, piuttosto ripida

6 – Al ritorno si può percorrere lo stesso sentiero dell’andata, qui ancora immerso nel mare