Cima dei Bureloni

Splendida cima, la terza in ordine di altezza delle Pale di San Martino, supera di ben 130 metri i 3000. La sua via normale di salita è molto conosciuta ed apprezzata non solo dagli escursionisti ma anche dagli amanti dello scialpinismo di alto livello. Il percorso, particolarmente vario e suggestivo, dapprima attraversa l’ostico Passo delle Farangole e successivamente permette l’attraversamento del ghiacciaio delle Zirocole, uno dei pochi ghiacciai ancora in vita delle Dolomiti. Le Ziroccole “vere e proprie” invece, sono un’elevazione meno nota ed adiacente ai Bureloni.

In primavera l’itinerario è ancora ben coperto da neve e rappresenta uno degli itinerari di scialpinismo più belli e remunerativi delle Pale di San Martino, mentre la sua “versione escursionistica” è particolarmente adatta all’estate o all’autunno. In quest’ultima stagione è possibile trovarvi, come nel nostro caso, diversi tratti ghiacciati, perciò in questo caso è consigliabile avere con se i ramponi.

gruppo Pale di San MartinodifficoltàEE, I gradodislivello1500 mt c.a.quota max3.130tempo4h e 30' la salitaappoggiorifugio MulàzcartografiaTabacco 022data09/08/13 e 29/10/17

Accesso

Si può partire da Passo Valles (2.032) prendendo il setiero 749, oppure dal parcheggio prima della Malga Venegiota (1.824) percorrendo il segnavia 710. Il percorso che si snoda dalla Malga Venegiota è più diretto e veloce, mentre da Passo Valles l’itinerario per raggiungere il Passo del Mulàz è più lungo e prevede diversi saliscendi, rendendo il dislivello quasi uguale in entrambe le opzioni scelte.

Salita ai Bureloni

Dal Passo del Mulàz si procede in direzione del Passo delle Farangole tramite il segnavia 703. Sul passo vi si trovano diversi tratti attrezzati facili. Scavalcato il Passo si abbandona il sentiero per seguire la traccia a destra in direzione del ghiacciaio delle Zirocole. Arrivati ove inizia il ghiacciaio si può decidere in base alle condizioni di attraversarlo direttamente oppure di aggirarlo per facili rocce sulla destra. Si raggiunge così la sella che divide la Cima dei Bureloni dalla Cima di Valgrande.
Da qui si procede a sinistra per facili rocce di I grado in un canalino che nelle mezze stagioni si può facilmente trovare ghiacciato. Si raggiunge così il Passo dei Bureloni da cui si procede a destra per rocce esposte (I grado) fino in cima.

Tempo – 4h e 15 dalla Malga Venegiota

Ziroccole

Per salire le Zirocole si ritorna prima di tutto al Passo dei Bureloni. Quindi si va incontro alla nuova cima delle Ziroccole stando un poco sotto alla vertiginosa cresta.
Tutte le torrette che vi si trovano vanno aggirate in basso, poi da un forcellino si deve vincere un canalino di 3m con roccia friabile sul I+. Proseguendo per cresta si raggiunge la cima.

Tempo – circa 20′ dal passo dei Bureloni


Giro del Mulaz

Per il rientro è possibile, anziché rientrare per la via di salita, dal rifugio Mulàz procedere per il segnavia 751, compiendo di fatto il giro del massiccio e passando per il Passo di Focobon, che con alcuni saliscendi e tratti attrezzati conduce nuovamente alla Malga Venegiota. Un percorso stupendo che conferisce ulteriore valore a questa stupenda escursione.

Tempo – 4h dalla Cima dei Bureloni fino alla Malga Venegiota