Anello di Bordaglia

Percorso ad anello facile e panoramicamente molto remunerativo, nel cuore delle Alpi Carniche, particolarmente adatto alla primavera ed all’autunno. Esso procede prima per mulattiera e poi per facile sentiero raggiungendo le caratteristiche casere di Bordaglia di Sotto e di Sopra e le sponde del bel lago omonimo. Il punto più alto dell’escursione è costituito dalla Sella di Sissanis (1987 m) da cui i panorami sui gruppi rocciosi di Volaia (gruppo del Coglians) da un lato, ed Avanza (gruppo del Perabla) dall’altro sono impagabili.

gruppo Alpi CarnichedifficoltàEdislivello950 mquota max1.987tempo4 orecartografiaTabacco 01partenzaPierabechdata14/10/17

Accesso

Si deve raggiungere il paese di Forni Avoltri e proseguire oltre l’abitato in direzione Sappada. In corrispondenza di un tornante sono evidenti le indicazioni per la località di Pierabech. Superati gli stabilimenti dell’acqua minerale Goccia di Carnia si lascia l’auto in corrispondenza di uno spazio sulla destra (diverse possibilità di parcheggio anche prima dello stabilimento).

Descrizione

Si imbocca il sentiero che scende a destra, num. 141. Si attraversa subito il torrente Degano e poi si inizia a salire per mulattiera che attraversa il bosco. Il percorso prosegue senza difficoltà ed è spesso possibile tagliare la lunga strada per scorciatoie segnate e mai troppo ripide. Ad un certo punto ci si trova ad un bivio ove si mantiene la sinistra, imboccando il sentiero 142 che prosegue, più stretto verso la Casera Bordaglia.
In breve si raggiunge la panoramica prima malga, ove si trova anche una caratteristica chiesetta. superata quest’ultima si prosegue rientrando nel bosco per un ripido sentiero che in meno di un’ora porta alla casera Bordaglia di Sopra. Da qui il panorama sul massiccio del Volai è incantevole.
Dalla casera c’è la possibilità in pochi minuti di scendere al lago, molto suggestivo.
Proseguendo lungo le sue sponde tramite il sentiero 142a sarebbe possibile raggiungere Passo Giramondo. Noi invece ci dirigiamo verso la Sella Sissanis (1987 m) mantenendoci sul sentiero 142, luogo molto panoramico e incantevole che rappresenta il punto più alto di questo percorso ad anello.
Salendo dalla casera verso la sella alla nostra destra ci troviamo il caratteristico Lago Pera.
Dalla Sella Sissanis si prosegue in discesa percorrendo la traversata carica, sempre (sentiero 142), in direzione della stretta di Fleons. Al bivio dopo la casera Fleons si mantiene la sinistra rientrando nel bosco e raggiungendo in breve nuovamente il fisco del torrente DEgano sino alle cave di marmo. Qui ci manteniamo a destra per rientrare al parcheggio.

Tempo – 4 ore per tutto il giro