Melodie d’autunno

Il termometro segna 5 gradi a fondovalle ma nel cielo, ancora scuro non c'è una nube. Nonostante questo la nostra convinzione è poca sin dal mattino e faticosamente posiamo i piedi fuori dal letto. Questa volta non…


Leggere di più

Un’anima per il Sass Maòr

Quando le prime luci del giorno baciano la parete orientale del Sass Maòr le sue rocce si colorano di giallo, arancio, rosso, tutta quella gamma di toni caldi che ne addolciscono l'imponenza, quasi a volergli davvero,…


Leggere di più

arrampicare in Istria

La regione istriana, il mare ed il sole d'inverno, le sue belle pareti calcaree, come l'immensa gentilezza e la semplice disponibilità del suo popolo non smettono di attirarci e di infonderci quella sana iniezione di…


Leggere di più

la magia di Vela Draga

Vela Draga pare un luogo magico, in cui ogni sogno può prendere forma, nel mentre contempliamo le sue guglie rocciose, che sembrano personaggi sul palcoscenico di un ampio teatro all'aperto. 


Leggere di più

tempo di attese

Sono appena le 12.30, abbiamo fatto molto in fretta, la Normale alla Cima Immink anche con macchie di neve e ghiaccio, è facile ed intuitiva, perciò salendo veloci ci siamo guadagnati il tempo per respirare ad ampi…


Leggere di più

Alpinismo Vintage

"No, non ci sono molti che la ripetono, oggi la gente preferisce cose più difficili". Così esordisce il gestore della baita Cacciatori, quando, al rientro gli domandiamo se c'è qualcuno che ripete la via Tissi-Andrich.…


Leggere di più

scoprire il Gran Sasso

Percorriamo in una giornata uggiosa la poco battuta strada provinciale che da Castelli porta alla piana di Campo Imperatore; da qui solo parzialmente si intravede l'aspra parete Nord del Monte Camicia, 1200 metri che…


Leggere di più

arrampicare a Paklenica #02

Imbocchiamo la stradina che conduce all'ingresso del parco nel primo pomeriggio di una giornata soleggiata ma tutto sommato fresca ed arriviamo stranamente fin quasi all'ultimo parcheggio senza trovarvi il solito…


Leggere di più

una parete da riscoprire

Percorrendo la strada che da Padola porta a Bagni di Valgrande ci appare maestosa Cima Bagni, 2983 metri, un “quasi 3000” che occupa la zona più meridionale della catena del Popera. Nonostante il facile accesso, che in…


Leggere di più

nel cuore del Brenta

Tre storie, tre momenti, tre linee preziose, sguardi nel vuoto, per scoprire le dolomiti più ad occidente, la patria di quel Detassis “custode”, oggi simbolo non solo di un’alpinismo leggendario tracciato sulle pareti…


Leggere di più

Agnèr, parete Ovest

Nel 1939 Alfonso Vinci e Gianelia Bernasconi compirono quella che loro stessi definirono una ascensione grandiosa, di complessa concezione tecnica e alpinistica, tra le più lunghe delle alpi in genere [1]. Dopo essere…


Leggere di più

di roccia e mare

Andavamo di struttura in struttura, da un settore all'altro, indagando le diverse conformazioni della roccia, per percorrere gli itinerari che ci sembravano più belli. E poi trovare in ogni piccolo gioco di…


Leggere di più